ESECUTIVO NAZIONALE - 31 OTTOBRE 2017
DOCUMENTO FINALE

Nel fare propria la relazione del Segretario Generale a nome della Segreteria Nazionale, l'esecutivo della UILPoste, riunitosi a Roma il 31 ottobre 2017, nell'ambito di una approfondita discussione che ha fatto registrare una solida unità interna,

RIBADISCE

la propria contrarietà alla proposta aziendale contenuta nel verbale di incontro del 25 ottobre 2017, non sottoscritto dalla UILPoste.

RITIENE

fuorviante tale metodologia che, oltre ad aver creato divisioni al tavolo della trattativa, rallenta la definizione del CCNL condizionandola ad altre importanti tematiche che necessitano di confronti specifici e approfonditi, la cui commistione è inaccettabile.
La UILPoste

RIBADISCE

che la priorità della propria azione sindacale rimane la firma del contratto di categoria per dare risposte concrete alle legittime aspettative dei lavoratori postali che attendono ormai da troppo tempo il rinnovo del CCNL.
Un rinnovo giunto ormai in dirittura di arrivo dopo ben 17 mesi di trattativa. Un obiettivo, quindi, che deve essere realizzato al più presto senza ulteriori dilazioni. L'esecutivo

RITIENE

che le politiche attive del lavoro (trasformazione PART TIME, consolidamento CTD, nuove assunzioni non escludendo altre forme di reclutamento, sblocco mobilità volontaria) non siano scindibili dalla trattativa contrattuale e in alcun modo condizionate da processi di riorganizzazione, affinché non si attuino deprecabili scambi SALARIO/OCCUPAZIONE. Nel contempo l'esecutivo della UILPoste, rilevando i preannunciati effetti negativi della riorganizzazione P.C.L.,

RITIENE

urgente intervenire nel settore per correggerne i guasti, non perdendo di vista però, la necessità di cogliere appieno tutte le opportunità che quel mercato offre nell'ambito dell'e-commerce e della Logistica integrata, salvaguardando la gestione diretta dei servizi per offrire stabilità ai livelli occupazionali.
Per quanto sopra premesso la UILPoste si dichiara disponibile alla trattativa PCL sottolineando comunque che la stipula del contratto deve avvenire un minuto prima e deve essere propedeutica per governare al meglio la stessa riorganizzazione PCL.
Infine l'esecutivo nazionale considerando la delicatezza dell'attuale momento politico-sindacale, data l'importanza delle materie in campo, ritiene necessario la ricerca di un percorso unitario confederale finalizzato ad affrontare con maggiore efficacia e rapidità sia la trattativa sul rinnovo contrattuale sia le importantissime tematiche inerenti Mercato Privati e PCL, in modo da poter dare adeguate e positive risposte ai lavoratori.
L'esecutivo, infine, nel valorizzare le azioni già intraprese tra le OO.SS. confederali, dà pieno mandato alla Segreteria Nazionale di porre in atto tutte le iniziative necessarie al raggiungimento degli obiettivi prefissati.

Roma, 31.10.2017

L'ESECUTIVO NAZIONALE UILPOSTE

Approvato all'unanimità

UILposte FVG - via Polonio, 5 - 34125 Trieste email: friuli.v.g@uilpost.net www.uilpostefvg.org

 
Ricerca personalizzata
Delega